La “semplificazione” del procedimento amministrativo dopo le modificazioni introdotte dal D.L. 76/2020 (Conv. L. 120/2020) e dal D.L. 77/2021 (Conv. L. 108/2021)

Docente: 

Avv. Barbara Montini
Responsabile Avvocatura civica Comune di Ferrara, formatore esperto in materia di diritto amministrativo

Tipologia corso: 
Corso di LineATENEI
Programma: 

Il legislatore è intervenuto, ancora una volta, sulla legge cardine del procedimento amministrativo, consapevole della sua importanza trasversale nell’attività delle Pubbliche amministrazioni, allo scopo di snellire e semplificare l’attività soprattutto nell’ottica di attuazione del PNRR.

Le novità contenute nei due c.d. decreti semplificazioni incidono in particolare sulla tempistica procedimentale, sul controllo della funzionalità interna degli uffici, sulla certezza giuridica del formarsi del silenzio e sulla disciplina dell’annullamento d’ufficio.

 

I principi generali dell’attività amministrativa alla luce dei decreti c.d. Semplificazioni. 

Tempestività, semplificazione e partecipazione. I nuovi principi di collaborazione e buona fede. I profili di responsabilità per il personale tecnico amministrativo derivanti dalle nuove norme.

La tempestività dell’azione amministrativa

  • La rimodulazione dei tempi del procedimento amministrativo
  • L’art. 2 della L. 241/1990 e la natura del termine procedimentale  
  • Il silenzio amministrativo. Le diverse tipologie di silenzio: silenzio significativo e silenzio inadempimento - Silenzio orizzontale e silenzio verticale - L’art. 17 bis della L. 241/241 ed il silenzio tra amministrazioni pubbliche. 
  • Rimedi amministrativi: ll potere sostitutivo dopo le modifiche apportate al D.L. 77/2021 ed il potenziamento dei controlli interni - L’attestazione del silenzio 
  • I rimedi processuali: l’azione contro il silenzio inadempimento (art. 117 c.p.a.) e l’azione risarcitoria/indennitaria ai sensi dell’art. 30 c.p.a.

 

  • Le fasi del procedimento amministrativo: iniziativa, istruttoria ed integrativa dell’efficacia dopo le novità del c.d. Decreto Semplificazioni (D.L. 76/2020) convertito nella L. 120/2020
  • La fase preparatoria: iniziativa ed istruttoria
  • La sottofase dell’iniziativa: digitalizzazione della P.A. e semplificazione
  • Semplificazione ed autocertificazione: il nuovo comma 3 bis dell’art. 18 della L. 241/1990
  • La comunicazione di avvio del procedimento

 

  • La fase istruttoria
  • L’acquisizione dei pareri e l’attività consultiva: il nuovo comma 2 dell’art. 16 della L. 241/1990
  • Le valutazioni tecniche. La partecipazione procedimentale
  • Il preavviso di rigetto e le novità apportate dal c.d Decreto semplificazioni (D.L. 76/2020): il nuovo comma 1 dell’art. 10 bis L. 241/1990
  • Ruolo e compiti del Responsabile del procedimento (artt. 4, 5 e 6 della L. 241/90)  – Il conflitto di interessi e l’obbligo di astensione. L’art. 6 bis della L. 241/90. 
  • Il collegamento tra procedimento e provvedimento: istruttoria e motivazione

 

  • La fase integrativa dell’efficacia: pubblicazioni, comunicazioni e notificazioni – La piattaforma digitale per la notificazione degli atti della Pubblica Amministrazioni introdotta dal D.L. 77/2021 e le modifiche apportate dal D.L. 77/2021

 

  • La patologia degli atti amministrativi: vizi del procedimento e vizi dell’atto amministrativo – Lo ius poenitendidell’Amministrazione: autotutela e discrezionalità - Le modifiche introdotte dal D.L. 77/2021 all’art. 21-nonies della L. 241/1990: come cambia l’annullamento d’ufficio

 

Destinari

Il corso, di taglio pratico con interazioni con la docente, è rivolto principalmente al personale tecnico amministrativo di Università e di Enti pubblici di ricerca con funzioni istruttorie dei procedimenti amministrativi.

 

Fino a dieci giorni prima dell’inizio del corso i partecipanti avranno la possibilità di sottoporre all'esame del  docente quesiti e casi specifici, attinenti agli argomenti oggetto di trattazione, che saranno poi oggetto di discussione in aula.

Questa prassi, già collaudata in precedenti esperienze formative, consentirà ai partecipanti di adottare soluzioni idonee alle problematiche che nascono da fattispecie concrete, in coerenza con le finalità del corso, che intende favorire positive ricadute immediate sulle attività lavorative quotidiane degli operatori delle istituzioni universitarie.

Costo: 

L’iscrizione, comprensiva di materiali didattici, attestato e assistenza telematica per quesiti, è prevista al costo di 

  • 300,00 € Iva esente (per la PA) a partecipante 

Costo in abbonamento : 270€ 

 

Modalità di scontistica in abbonamento:
https://www.lineapa.it/abbonamento-scontato-formazione-2021-lineatenei

 

La fattura elettronica verrà emessa da LineATENEI sas (dati in calce nella carta intestata)

Sono a carico dei partecipanti eventuali commissioni bancarie

Durata: 
6 ore
Codice evento:
20211111_Montini
Iscrizioni aperte
scarica
Data: 
Giovedì, 11 Novembre 2021
dalle 09:30 alle 16:30
Sede: 

Online

Area:
Ragioneria
Facebook icon
LinkedIn icon

© 2021 LineaPA - Tutti i diritti riservati.